La preghiera della rana (18° cap.) pag.58

La preghiera della rana1°

Pag. 58

MARY VUOLE FARE LA PROSTITUTA

Quando la suora chiese ai suoi scolari che cosa volevano fare da grandi, il piccolo Tommy disse che voleva diventare un pilota, Elsie disse che voleva fare la dottoressa, e Bobby, con grande gioia della suora, rispose che desiderava farsi prete. Allora si alzò Mary e dichiarò che voleva diventare una prostituta.

“Che cosa hai detto, Mary?”

“Quando sarò grande”, ripeté Mary con l’aria di chi sa perfettamente che cosa vuole, “farò la prostituta”.

La suora restò senza parole dallo stupore. Mary fu immediatamente isolata dagli altri bambini e condotta dal parroco. Al padre fu raccontato il fatto a grandi linee, ma egli voleva interrogare direttamente la colpevole.

“Dimmi con le tue parole, Mary, che cos’è accaduto”.

“Ecco”, spiegò Mary, sconcertata da tutto quel trambusto, “la suora mi ha chiesto che cosa volevo fare da grande e io ho risposto che volevo diventare una prostituta”.

“Hai detto prostituta?”, si accertò il padre.

“Sì”.

“Santo cielo! Che sollievo! Avevamo capito che volevi farti protestante!”

Pag.59

IL FIGLIO DEL RABBINO SI È FATTO CRISTIANO

Il rabbino Abraham aveva condotto una vita esemplare. E quando arrivò la sua ora, lasciò questo mondo circondato dalle benedizione dei suoi fedeli che ormai lo consideravano un santo e la causa principale di tutte le grazie che Dio aveva concesso loro. Lo stesso accadde dall’altra parte, dove gli angeli gli vennero incontro per dargli il benvenuto con canti di lode. Durante tutti questi festeggiamenti, il rabbino appariva chiuso e addolorato. Teneva la testa fra le mani e rifiutava qualsiasi consolazione. Alla fine fu condotto di fronte al Trono del Giudizio, dove si sentì avvolgere da una Tenerezza Infinita e udì una Voce infinitamente dolce che gli diceva:

“Che cosa ti angustia tanto figlio mio?”

“O Santo dei Santi”, rispose il rabbino, “io non sono degno di tutti gli onori che qui mi vengono elargiti. Anche se ero considerato un esempio per il mio popolo, ci deve essere stato qualche cosa di sbagliato nella mia vita, se il mio unico figlio, malgrado il mio esempio e il mio insegnamento, ha abbandonato la nostra fede e Si è fatto cristiano”.

“Questo fatto non deve turbarti, figlio mio, poiché anch’io ho un figlio che ha fatto la stessa cosa!”

IL DESIDERIO ECUMENICO DEL RABBINO

A Belfast, in Irlanda, un prete cattolico, un pastore protestante e un rabbino ebraico avevano intavolato un’accesa discussione teologica.

All’improvviso un angelo apparve in mezzo a loro e disse: “Dio vi invia la sua benedizione. Esprimete un desiderio a favore della pace e l’Onnipotente lo esaudirà”.

Il pastore disse: “Fa’ che tutti i cattolici spariscano dalla nostra bella isola, allora la pace regnerà indisturbata”

Il sacerdote disse: “Che non resti più un solo protestante sul sacro suolo irlandese e quest’isola sarà in pace”.

“E tu, rabbino?”, domandò l’angelo “Tu non hai un desiderio da esprimere?” “No”, rispose il rabbino. “Basterà che siano soddisfatti i desideri di questi due signori e io sarò contento”.

Il bambino: “Sei presbiteriana?” La bambina: “No. Noi apparteniamo a un’altra abominazione”.

IL CANE E LA VOLPE

Un cacciatore ordinò al suo cane di inseguire qualcosa che si muoveva dietro gli alberi. Il cane stanò una volpe e la bloccò in una posizione in cui il cacciatore potesse spararle.

La volpe morente disse al cane da caccia: “Nessuno ti ha mai detto che la volpe e il cane sono fratelli?”

“Sì”, replicò il cane, “ma quella è una cosa che va bene per gli idealisti e gli stupidi. Per quelli pratici, la fratellanza nasce nell’avere gli stessi interessi”.

Disse il cristiano al buddhista: “In realtà, noi potremmo essere fratelli. Ma è una cosa che va bene per gli idealisti e gli stupidi. Per la gente pratica, la fratellanza sta nell’avere le stesse idee”.

La maggior parte delle persone purtroppo ha abbastanza religione per odiare, ma non abbastanza per amare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close