La preghiera della rana (53° cap.) pag.133 ———————VERITA’—————————-

La preghiera della rana1°

Pag. 133

IL PREZZO DELLA BICICLETTA

… o nei simboli…

“Mi hanno detto che hai venduto la bicicletta”.

“Sì, è vero”.

“A quanto l’hai venduta?”

“Trenta dollari”.

“È un prezzo ragionevole”.

“Sì, ma se avessi saputo che quel tizio non mi avrebbe pagato gli avrei chiesto il doppio”.

IL LAVORATORE MOTIVATO

… o nelle teorie…

Il direttore, reduce da un seminario motivazionale, chiamò nel suo ufficio un impiegato e gli disse: “D’ora in poi lei sarà libero di pianificare e controllare il suo lavoro. Sono sicuro che ne deriverà un aumento di produttività”.

“Mi pagheranno di più?”, domandò il dipendente.

“No, affatto. Il denaro non costituisce un incentivo valido e un aumento di stipendio non dà alcuna soddisfazione”.

“Sì, ma se la produzione migliora, mi pagheranno di più?”

“Stia a sentire”, spiegò il direttore, “evidentemente lei non ha capito la teoria della motivazione. Porti a casa questo libro e lo legga; spiega quali sono le sue vere motivazioni”.

Mentre si allontanava, l’uomo si fermò e disse: “Se leggo il libro, mi pagheranno di più?”

LA TEORIA DELL’ORSACCHIOTTO

Una coppia non sapeva che cosa fare riguardo alla gelosia del figlio di tre anni nei confronti del fratellino appena nato. Trovarono un valido aiuto in un libro di psicologia infantile.

Un giorno in cui il piccolo era particolarmente nervoso, la madre gli disse: “Prendi questo orsacchiotto e mostrami quello che provi verso il fratellino”.

Secondo il manuale, egli avrebbe dovuto picchiare e calpestare il pupazzo, invece l’afferrò per le gambe e, con aria beata, Si avvicinò al fratellino e glielo sbatté in testa.

NASRUDDIN OFFRE IL SUO FIATO

… o nelle parole…

“Aspiro ad apprendere la spiritualità” confida al mullah Nasruddin un vicino di casa. “Verrebbe da me a parlarne?”

Nasruddin non promise nulla. Vedeva che quell’uomo aveva in realtà un’intelligenza superiore alla media ma capiva anche che coltivava l’illusione che fosse possibile trasmettere il misticismo a parole.

Qualche giorno dopo il vicino lo chiamò dal tetto: “Mullah, ho bisogno del suo aiuto per attizzare il fuoco. Le braci si stanno spegnendo”.

“Ma certo”, rispose Nasruddin, “il mio fiato è a tua disposizione. Vieni a casa mia e te ne darò tutto quello che riuscirai a portare”.

LA RICHIESTA DEL DIRETTORE D’ORCHESTRA

Un direttore stava provando con l’orchestra e disse al suonatore di tromba: “Ritengo che questa parte esiga una interpretazione più wagneriana. Capisce che cosa intendo dire? Qualcosa di più deciso, per così dire, più incisivo, che abbia maggiore intensità e profondità e…” Il suonatore l’interruppe: “Vuole che suoni più forte, signore?” E al povero direttore non restò che dire: “Si, è questo che intendevo!”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close