——–LA PREGHIERA DELLA RANA ——– secondo volume cap. 42 pag. 90

Pag. 90

COME FARSI DEGLI AMICI E DEI NEMICI

Si stava svolgendo un corso su «COME FARSI DEGLI AMICI E INFLUENZARE GLI ALTRI».

Un giovane uomo d’affari spiegava alla classe come aveva applicato tutti i principi appresi in un incontro con un possibile cliente. La cosa aveva funzionato a meraviglia, o quasi!

«Ho fatto tutto quello che mi è stato detto di fare», aggiunse. «Ho cominciato col salutarlo calorosamente, poi gli ho sorriso e gli ho chiesto di parlarmi di lui. Ho prestato la massima attenzione a ciò che diceva. Mi sono sforzato in tutti i modi di accettare le sue opinioni e ogni tanto gli dicevo che era proprio una brava persona. Egli è andato avanti a parlare per oltre un’ora. E quando finalmente si è congedato sapevo che mi ero fatto un amico per sempre».

Gli allievi applaudirono educatamente. Quando gli applausi furono terminati, l’oratore esclamò con trasporto: «Ma, ragazzi, che nemico si è fatto lui!»

Perché fare a qualcuno un dono che non si è emotivamente in grado di dare?

UNA VECCHIA SIGNORA NE ACCUDISCE UN’ALTRA

Gli anziani non sono soli perché non hanno nessuno con cui dividere il peso degli anni, ma perché hanno solo il loro peso da portare. Un’ottantacinquenne fu intervistata in occasione del suo compleanno. Il giornalista le chiese che consiglio aveva da dare a quelli della sua età.

«Ecco», rispose la vecchietta, «alla nostra età è molto importante continuare a usare tutto il nostro potenziale, altrimenti si esaurisce. È importante stare con gli altri e, appena è possibile, guadagnarsi da vivere con il proprio servizio. Ecco che cosa ci mantiene vivi e vegeti.

«Posso chiederle che lavoro fa alla sua età?»

«Accudisco una vecchia signora mia vicina», fu l’imprevedibile e deliziosa risposta.

L’amore guarisce chiunque, sia chi lo riceve, sia chi lo dona.

SBARAZZARSI DEI PASSERI

Il Ministero dell’Agricoltura decretò che i passeri costituivano una minaccia per il raccolto e come tali dovevano essere sterminati. Dopo che l’ordine fu eseguito, sciami di insetti che i passeri avrebbero mangiato piombarono sui campi e cominciarono a distruggere il raccolto, così il Ministero dell’Agricoltura decise di usare dei costosi pesticidi. Questi ultimi fecero aumentare il prezzo degli alimentari e inoltre costituivano una minaccia per la salute. Si scoprì troppo tardi che i passeri, pur cibandosi delle messi, contribuivano a mantenere il cibo sano e poco costoso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close