———UN MINUTO DI SAGGEZZA—–————Cap. 4 Pag. 11/12

Un minuto di saggezza

Pag. 11

CARISMA

Il discepolo era un ebreo. «Quale opera buona debbo fare per essere gradito a Dio?». «Come posso saperlo?», rispose il maestro. «La tua Bibbia dice che Abramo praticava l’ospitalità e Dio era con lui. Elia amava pregare e Dio era con lui. David governava un regno e Dio era anche con lui». «C’è un modo per scoprire il lavoro che mi è stato assegnato?». «Si. Cerca l’inclinazione più profonda del tuo cuore e seguila».

ARMONIA

Nonostante tutte le sue maniere tradizionaliste, il maestro aveva scarso rispetto per regole e tradizioni. Una volta scoppiò una lite tra un discepolo e sua figlia perché l’uomo seguitava a insistere che la ragazza si conformasse alle regole della loro religione nella scelta del futuro marito. Il maestro si schierò apertamente a favore della ragazza. Quando il discepolo espresse la propria sorpresa che un sant’uomo si comportasse in tal modo, il maestro disse: «Devi capire che la vita è come la musica, che è fatta più di sentimenti e di istinto che di regole».

COMPRENSIONE

«Come posso ottenere la grazia di non giudicare mai il mio vicino?». «Con la preghiera». «Allora perché non l’ho ancora trovata?». «Perché non hai pregato nel posto giusto». «E qual è?». «Nel cuore di Dio». «E come ci arrivo?». «Comprendendo che chi pecca non sa quello che fa e va perdonato».

Pag. 12

ILLUSIONE

«Come posso ottenere la vita eterna?». «La vita eterna è qui. Viene nel presente». «Ma io sono nel presente adesso, no?». «No». «Perché no?». «Perché non hai abbandonato il tuo passato». «E perché dovrei abbandonarlo? Non tutto del mio passato è male». «Il passato va abbandonato non perché è male ma perché è morto».

PROFEZIA

«Vorrei diventare un maestro della verità». «Sei disposto a essere schernito, ignorato e a patire la fame fino a quarantacinque anni?». «Lo sono. Ma dimmi: cosa accadrà quando avrò compiuto quarantacinque anni?». «Ti ci sarai abituato».

MIGLIORAMENTO

Un giovane dissipò tutte le ricchezze che aveva ereditato. Come di solito accade in questi casi, nel momento in cui rimase senza un soldo si ritrovò anche senza amici. Avendo esaurito tutte le proprie risorse, cercò il maestro e gli disse: «Cosa ne sarà di me? Non ho più né denaro né amici». «Non ti preoccupare, ascolta quel che ti dico: andrà di nuovo tutto bene». La speranza si accese negli occhi del giovane. «Sarò DI nuovo ricco?» . «No. Ti abituerai a essere squattrinato e solo».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close