———UN MINUTO DI SAGGEZZA—–————Cap. 15 Pag. 28

Un minuto di saggezza

15/Pag. 28

CONVERSIONE

A un gruppo di discepoli che desideravano ardentemente andare in pellegrinaggio, il maestro disse: «Prendete con voi questa zucca amara. Immergetela in tutti i fiumi sacri e portatela in tutti i santuari». Quando i discepoli tornarono, la zucca amara fu cucinata e servita come cibo sacramentale. «Strano», disse maliziosamente il maestro dopo averla assaggiata, «l’acqua sacra e i santuari non l’hanno addolcita!».

CAUSALITÀ

Rimasero tutti sorpresi dalla metafora moderna del maestro: «La vita è come un’automobile». Attesero in silenzio, sapendo che una spiegazione non avrebbe tardato a venire. «Oh sì», disse alla fine. «Un’automobile può essere usata per raggiungere le vette». Ancora silenzio. «Ma la maggior parte della gente ci si sdraia davanti, si fa investire, e poi dà la colpa all’automobile per l’incidente».

COERCIZIONE

Il maestro chiedeva serietà d’intenti a coloro che volevano diventare suoi discepoli. Ma rimproverava i suoi discepoli quando eccedevano negli sforzi spirituali. Ciò che proponeva era una serietà lieta o una seria letizia… come quella di uno sportivo in gara o di un attore in una commedia. E tanta, tanta pazienza. «I fiori forzati non hanno fragranza», era solito dire. «Il frutto forzato perde sapore».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close