25) Pag. 74 I PROFESSIONISTI

Pag. 74

copertina anteriore il canto degli uccelli

I PROFESSIONISTI

Professionisti hanno assunto completamente il controllo della mia vita religiosa. Se voglio se voglio imparare a pregare vado da un direttore spirituale; per scoprire ciò che Dio vuole da me vado da un maestro di esercizi spirituali; per comprendere la mia Bibbia vado da uno studioso delle Scritture; per capire se ho peccato o no vado dal teologo moralista e perché mi siano perdonati i miei peccati vado dal prete.

Un re indigeno delle isole del Pacifico meridionale stava dando un banchetto in onore di un illustro ospite venuto dall’occidente.

 

Quando giunse il momento di encomiare l’ospite, sua maestà rimase comodamente seduto a terra mentre un oratore professionista, ingaggiato all’uopo, si profondeva in elogi.

 

Dopo quell’eloquente panegirico, l’ospite si alzò per dire alcune parole di ringraziamento al re. Sua maestà lo trattenne gentilmente.

 

<<Non si alzi>>, disse. <<Ho ingaggiato un oratore anche per lei. Noi della nostra isola non crediamo che dei dilettanti debbano impegnarsi in discorsi pubblici>>.

 

In alcune zone dell’Italia meridionale, per onorare un familiare estinto, alcune volte, per la veglia del defunto, vengono ingaggiate delle donne esperte in pianto e preghiere.

 

Mi chiedo se Dio non apprezzerebbe che io diventassi ancor più un dilettante nei miei rapporti con lui.

Pag. 76

GLI ESPERTI

Una storia sufica:

Un uomo creduto morto fu portato

dai suoi amici alla sepoltura. Quando

la bara stava per essere calata nella tomba,

l’uomo improvvisamente tornò in sé

e iniziò a battere contro il coperchio

della bara.

 

Si aprì la bara e l’uomo si drizzò a sedere. <<Che state facendo?>>, disse alla folla radunata. <<Sono vivo. Non sono morto>>.

 

Le sue parole furono accolte da un silenzio attonito. Alla fine, una delle persone che seguivano il funerale disse: <<Amico, tanto i dottori che i preti hanno attestato che sei morto. Gli esperti non possono sbagliare!>>.

 

E così riavvitarono il coperchio e all’uomo fu data la debita sepoltura.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close