——–LA PREGHIERA DELLA RANA ——– secondo volume cap. 39 pag. 85

Pag. 85

IL DENARO PER COMPRARE UN ELEFANTE

Un giorno Nasruddin chiese del denaro a un ricco signore. «A che cosa ti serve?» «Per comprare un elefante».

«Ma se non hai soldi, non sarai mai in grado di mantenere un elefante».

«Ho chiesto del denaro», disse Nasruddin, «non dei consigli».

SONNIFERO PER IL PAZIENTE ADDORMENTATO

«Si svegli, signore!» gridò l’infermiera, scuotendo il paziente che dormiva. «Che cosa succede? Cosa c’è?» domandò il paziente spaventato. «Niente. Mi sono dimenticata di darvi le pastiglie di sonnifero».

Ieri c’è stato un incendio a casa nostra. Per fortuna è stato spento prima che i pompieri potessero fare dei danni.

L’EREDITIERA E IL MONELLO INGRATO

Servirti mi fa sentire molto importante, tuttavia pretendo che tu mi sia riconoscente.

Una ricca ereditiera tutta ingioiellata uscì da un albergo londinese di lusso, dove aveva cenato e ballato per tutta la sera a una festa di beneficenza a favore dei ragazzi abbandonati.

Stava per accomodarsi nella sua Rolls Royce, quando un monello le si avvicinò piagnucolando: «Mi dia una monetina, signora, faccia la carità. Non mangio da due giorni».

La nobildonna si ritrasse inorridita: «Brutto ingrato che non sei altro!» esclamò. «Ma ti rendi conto che è tutta la sera che ballo per te?»

UN CONCERTO PER SCAPPARE DALLA MOGLIE

Grazie a Dio le nostre motivazioni nel servire gli altri sono nascoste agli occhi di tutti.

Il concerto nella località di mare era modesto e i giornali locali non ne parlarono neppure. Dopo la prima rappresentazione, il pubblico diminuì di colpo. Tuttavia un ometto veniva ogni sera e non perdeva un solo spettacolo. La sua presenza però, per quanto gradita agli orchestranti, non era sufficiente a far quadrare il bilancio del gruppo. L’ultima sera, l’impresario uscì dalle quinte e disse: «Signore e signori, prima di congedarci da voi, desideriamo ringraziare il nostro amico qui in prima fila per il suo sostegno assai prezioso. Non ha perso un solo spettacolo!»

L’omino si alzò in piedi e balbettò qualche parola di ringraziamento: «È molto carino da parte vostra», disse, «ma a dire il vero questo è l’unico posto in cui a mia moglie non verrebbe mai in mente di cercarmi!»

IO SONO IL PROSSIMO ORATORE

«È stato molto gentile da parte vostra restare fino alla fine del mio discorso, quando tutti gli altri se ne sono andati!»

«La ringrazio, ma io sono il prossimo oratore».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close